Announcements

Le dimissioni di Justice Kennedy e il consolidamento di una maggioranza conservatrice in seno alla Corte Suprema

2018-09-06

di Davide Zecca

Il 27 giugno, giorno in cui la Corte Suprema ha chiuso la sessione iniziata a ottobre 2017, Justice Anthony Kennedy ha indirizzato al Presidente Trump una lettera in cui formalizzava la propria intenzione di rassegnare le dimissioni da Associate Justice a far data dal 31 luglio dell’anno corrente. L’ottantaduenne giudice californiano ha concluso così un lungo mandato che lo ha visto sedere alla Corte Suprema per oltre trent’anni, come solo altri 15 Justices prima di lui. Prima di tracciare un bilancio dell’attività di Kennedy in questo trentennio e di valutare l’impatto delle sue dimissioni (e del subentro di un altro giudice) sugli equilibri interni alla Corte, vale la pena risalire al momento della sua nomina per comprendere le influenze esterne che hanno giocato un ruolo rilevante nella determinazione della composizione attuale della Corte (almeno per quanto riguarda la sua ala più ideologicamente conservatrice).

Read more about Le dimissioni di Justice Kennedy e il consolidamento di una maggioranza conservatrice in seno alla Corte Suprema

Current Issue

Vol 35 No 2 (2018): DPCE Online 2-2018
Published: 2018-07-03

Note e Commenti

View All Issues