Osservatorio Area MENA

OSSERVATORIO PAESI AREA MENA

 

Direttore: Ciro Sbailò

Vicedirettore: Giuseppe Pisicchio

Coordinatore: Andrea De Petris

 

Redazione: Matteo Costola, Giulia Deiana, Ornella Giardini, Gaia Natarelli, Vanni Nicolì, Giovanna Spanò

 

Presentazione - 31 gennaio 2022

 

L’idea di proporre un Osservatorio sui Paesi dell’area MENA (Middle East and North Africa) nel contesto di DPCE online nasce dalla volontà di sollevare il velo su tematiche e questioni notevolmente dibattute nella contemporaneità, ma sovente soggette a fraintendimenti e ad indebite assimilazioni. La sua nascita è da ricondursi alle attività di ricerca in corso nel centro di “Geopolitica e Diritto Comparato” – Geodi, costituitosi nell’ambito dell’Università degli Studi Internazionali di Roma (UNINT), su iniziativa di alcuni docenti e con il supporto di giovani ricercatori e dottorandi, privilegiando un ambiente inter- e multi-disciplinare.

In effetti, a partire dagli eventi a tutti noti dell’11 settembre 2001, molto è stato detto e scritto sull’Islam, sulla sua declinazione politica, oltreché sugli ordinamenti a “base sciaraitica”. Nondimeno, l’ipertrofia che ha caratterizzato gli studi in materia è stata accompagnata da un allontanamento, progressivo e marcato, dal focus sulla pluralità che caratterizza il mondo islamico – che, ovviamente, soltanto arabo non è – dal punto di vista sociale, politico-istituzionale e giuridico. A partire dalle stagioni di transizione, dalle fasi costituenti e dai processi rivoluzionari che hanno interessato e tuttora interessano i Paesi dell’area Mena, l’Osservatorio si pone quindi l’obiettivo di monitorarne gli esiti, descriverne le caratteristiche ed analizzarne potenziali scenari e sviluppi futuri. Ciò, non solo da un punto di vista formale, ancorato allo studio comparatistico statico dei sistemi afferenti all’area Mena, ma includendo anche il dato geopolitico, elemento essenziale per la comprensione di dinamiche ‘macro’ e ‘meso’ interne alla stessa regione. In aggiunta, proprio la vivacità del dibattito a più voci, che anima – ormai da diversi anni – gli approfondimenti sul c.d. “costituzionalismo islamico” ha funto da sprone per indagarne sfaccettature e approcci, andando oltre il mero “confronto” con il modello liberaldemocratico euro-occidentale. Per questo, l’Osservatorio Mena si presenta come luogo di discussione e di scambio, tra ambiti accademici e settori disciplinari plurali, tanto ospitando contributi inerenti a principi e istituzioni del mondo arabo-islamico, quanto provvedendo alla raccolta di novità e aggiornamenti di interesse per i lettori dell’Osservatorio. 

Dai modelli del Maghreb, a quelli rinvenibili in Medio Oriente, attraverso lo “spazio di senso” islamico, si darà conto delle trasformazioni costituzionali, delle distorsioni – più o meno accentuate – delle forme di governo come categorie “tradizionali” e formali, di modelli costituzionali autoctoni e percorsi derivanti da esperienze di transplantation. Questo mediante una prospettiva giuspubblicistica islamica, una rivisitazione dei paradigmi giuridico-politici, nonché valorizzando il carattere “nomadico” delle norme e la molteplicità dei livelli di fonti operanti nella “tradizione” dei Paesi ricompresi nella regione.

 

***

Sahara Occidentale e Catalogna: la lettura comparatistica di due scelte politichedi Vanni Nicolì - 19 maggio 2022

Il ritorno della violenza in Israele: la reazione palestinese alla politica di Nation-Statedi Vanni Nicolì - 27 aprile 2022

L’«eccezione algerina» a dieci anni dalla Primavera araba: tra proteste laiche e Islam moderato, di Giulia Deiana - 28 febbraio 2022

Dalla Primavera araba al lungo Inverno. Le elezioni fantasma in Libia, di Ornella Giardini - 28 febbraio 2022

 

Eventi futuri

 

 

Eventi passati

La Facoltà di Scienze della Politica e delle Dinamiche Psico-Sociali dell'Università degli Studi Internazionali di Roma - UNINT organizza l'evento dal titolo "Sicurezza nel Mediterraneo. Questioni geopolitiche e costituzionali connesse alle dinamiche politiche dei Paesi nord-africani: compiti e responsabilità dell’Europa e dell’Alleanza atlantica" che si terrà il 17 maggio 2022 dalle ore 11:00 in aula magna e in diretta streaming. 

 

Le informazioni sulle modalità di iscrizione per la partecipazione in presenza e in streaming sono disponibili al link: https://www.unint.eu/calendario-eventi/sicurezza-nel-mediterraneo.html 

 

Nell’ambito dei Corsi di Diritto pubblico dei Paesi islamici (Università di Perugia) e Diritto musulmano e dei Paesi islamici (Università di Pisa), si terrà un incontro seminariale, diretto agli studenti e alle studenti, ma aperto a chiunque abbia interesse su “La reislamizzazione del diritto penale nei Paesi islamici: strategie, tecniche e problemi”, con la Prof.ssa Deborah SCOLART (Università di Roma Tor Vergata).

Esso avrà luogo Martedì 22 marzo 2022 ore 14:30 – 16:00, in modalità mista:

Aula 12 del Dipartimento di Giurisprudenza dell'Università di Perugia

Piattaforma Microsoft Teams, link dell'aula disponibile all'indirizzo

https://giurisprudenza.unipg.it/eventi/4357-locandina-scolart-22-3-22

 

Link utili